Un due tre….CALDER!!!

by

Palazzo delle Esposizioni- Roma Via Nazionale, 194 23 ottobre- 14 febbraio

CALDER

Tratto dalla brochure ufficiale del museo

‘ In queste sculture, destinate a essere investite da un’enorme popolarità, l’artista armonizzò forma, colore, movimento in un insieme essenziale, concepito dallo stesso Calder come “un universo” nel quale “ogni elemento può muoversi, spostarsi, oscillare avanti e indietro in un rapporto mutevole con ciascuno degli altri elementi”. ’

Se Calder fosse venuto con me a vedere la sua mostra forse si sarebbe sentito un fallito, un idiota, un povero scemo. Probabilmente sta dando ancora testate violente agli stipiti di porte ultraterrene, per riprendersi da quello che gli hanno combinato.

Entro nel grande Palazzo delle Esposizioni della capitale di questo strampalato paese. La mostra non sembra per nulla male, mi aspetta un bel pomeriggio intenso tra le fluttuanti creazioni dell’esuberante ingegnere americano, che tanto si è divertito a creare opere chiamate MOBILE: equilibri e contrappesi che attraverso il movimento prendono forma. 

Girando per le prime sale, cerco di capire come mai tutto è così fermo.

Timidamente alcuni MOBILE sfruttano lo spostamento di aria provocato dalle persone in sala, per prendere vita. Ma quanta aria possono fare delle persone che educatamente visitano una mostra in una grande galleria d’arte? La curiosità è tanta, la voglia di apprezzare il genio di Calder è troppa. Mi avvicino alle opere e vengo sgridata, cerco di soffiare delicatamente per aiutare ad aumentare l’aria e vengo sgridata. Certo che mi faccio proprio sempre riconoscere!!!!Timidamente mi avvicino all’hostess di una sala: “Chiedo scusa, ma come mai è tutto IMMOBILE? Gentilmente potrebbe toccare con delicatezza estrema il MOBILE al centro della sala…sa vista la descrizione riportata vorrei vederne il movimento, insomma vederla in funzione…” “Mi spiace, ma non siamo autorizzate a toccare nulla” “Si, ma sa la storia del movimento…per capire…” “Mi spiace non posso aiutarla, ma se vuole può lasciare un suo commento all’entrata, saremo lieti di ricevere un suo consiglio!” A quel punto non ce l’ho più fatta “Beh certo!!!!per quando la mostra di Calder tornerà a Roma, tra 100 anni!! Per questa edizione esposti ci sono i MOBILE imMOBILE!! Calder sarà felicissimo della rivisitazione!!!”

L’esposizione era immobile. Tutto era fermo e guai a creare movimento.

Come può succedere questo???

Forse sono io che non lo so ma succede anche in altri musei, per altre esposizioni. Non è che in alcuni mesi dell’anno al Louvre aggiungono alla Gioconda dei simpatici baffetti, oppure al Prado d’inverno mettono una vestaglia alla Desnuda?? Forse proprio Leonardo e Velasquez hanno lasciato delle segrete indicazioni per gli allestitori delle mostre?? Quindi lo potrebbe aver fatto anche l’esuberante e giocoso artista Calder.

“Gentile curatore del Palazzo delle Esposizioni, se mai le mie opere verranno esposte a Roma, mi raccomando che i MOBILE siano IMMOBILE. Grazie della collaborazione e dell’apporto aggiunto. Calder”

[Sumire]

Annunci

4 Risposte to “Un due tre….CALDER!!!”

  1. m Says:

    Mi piace molto Calder.

  2. Francesco Says:

    Ho la vaga impressione che sia cosi’ anche negli altri musei purtroppo.
    Guardando questo video (Alexander Calder at Hirshhorn) i mobili son tutti immobili :(

    Pero’, se vuoi, ti puoi rifare con questo.

    Bye.

  3. Sciuscia Says:

    Assurdo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: