Rock&Roll Days.

by

Ci sono quei giorni che mi sento rock&roll.
Tipo oggi.
Che vorrei solo camminare tutto il giorno in giro per le strade, ascoltando musica smargiassa e anche un po’ sculettando a ritmo.
Camminando veloce a ritmo di musica, quindi, a testa alta, gli occhiali da sole e le mascelle contratte, quella camminata lì che dice “Fermame si ce riesci” in romanaccio.
Che mi ritrovo in ascensore con una voglia di ballare che mi viene di bloccarlo a metà piano e spaccarlo a capocciate.
Che a stare seduta su questa sedia, il rimedio migliore che trovo è scrivere cercando di dire.
Ma il dire non è il fare, e io ho ancora voglia di spaccare il monitor del pc, lanciarlo per terra, poi raccoglierlo e lanciarlo fuori dalla finestra.
Ho ancora voglia -una FOTTUTISSIMA voglia- di una birra. Una birra grande.
Di musica ad altissimo volume.
Di mare, di surf, d’estate, di una serata a ballare improbabili canzoni post-rock a piedi nudi.
Di suonare la chitarra e cantare a squarciagola gli Afterhours e Janis Joplin e i Radiohead seduta sulla spiaggia di notte con un fracco di amici ubriachi.
Di giocare a rugby con un pupazzetto a forma di mucca al posto della palla.

Insomma nelle giornate rock&roll mi viene voglia di vivere.
Ma il combustibile non è felicità: è rabbia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: