Parfum de soldi

by

Il sodalizio si era interrotto nel 1999, ironia della sorte dopo un clamoroso successo commerciale dell’ultimo album “infinito” (infinito, appunto!)
Seguirono biografie con accuse più o meno velate tra il capellone Pelù e il panciuto Renzulli. Da qualche settimana di nuovo insieme. Su google dopo aver digitato “reunion” appare magicamente la parola litfiba.
Dopo quell’ultimo concerto di Monza il panciuto chitarrista Renzulli (detto Ghigo) si è tenuto il nome della band e si è imbarcato in frontman più o meno improbabili. Il suono restava rock e piuttosto incazzato ma la voce e la presenza scenica del cantante perdeva ogni volta di credibilità perché paragonata al rimpianto Pelù. Il solista Pelù si è portato con se il bassista e il batterista dei Litfiba e con un chitarrista senza pancia ha cominciato a cantare con vocina e acuti. Il duetto con Anggun nel brano “Amore immaginato” segna una linea di confine da cui è difficile tornare indietro: siamo dentro un pop alla Raf per intenderci. I fan si dividono: chi scegli Ghigo lo fa per riff e testi che sono quelli di sempre, chi sceglie Piero lo fa per l’animale carismatico da palco qual è. Ma c’è pure chi sceglie di non scegliere nessuno dei due. E sono tanti.
In questi dieci anni da separati i due hanno tenuto concerti in piccoli spazi (non per loro scelta, non per l’acustica…). Poi un lento riavvicinamento. I concerti di Milano, Firenze, Roma di questi giorni in palazzetti da diecimila posti erano sold out da mesi. La scaletta è quella dei primi anni 90, quella che li hanno fatti conoscere al grande pubblico, quella cantata ai concertoni del primo maggio in cui Piero lanciava slogan politici e infilava preservativi nel microfono di Mollica per capirci.
Come tutte le reunion pure questa ha un sapore agrodolce; verrebbe da dire machicazzovelofafare o nunvecredenessuno!
Io mi tengo strette le sonorità new wave di metà anni ottanta, visionarie e crepuscolari.

[alidam]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: