Radice di ex

by

Quando una storia finisce uno in genere è stravolto. Ma anche no. Supponiamo che un disturbo ossessivo compulsivo da pallottoliere ci permetta di (o costringa a???) attribuire al nostro ultimo naufragio sentimentale un valore da 1 a 10 che ne indica la rilevanza. Indichiamo questo valore con la variabile eX.

Esempio 1: massacrante storiona adolescenziale – ma con pomiciata pregressa

eX=9

Esempio 2: disastrosa relazione con un trentenne con cameretta

eX=4

Col passare del tempo, le ondate del revisionismo corrodono questo valore eX. In termini matematici questo si può descrivere considerando la funzione eX(n), dove n rappresenta il tempo che passa: può indicare il numero di anni trascorsi o anche il numero di storie successive a quella in questione. La frequente domanda “ma come ho fatto a stare con uno stronzo/coglione del genere?” suggerisce che eX(n) è una funzione decrescente. Come si calcola eX(n) ? Chi può dirlo. La mia folle idea è che il decadimento dell’amore (o meglio della stima) sia come quello dell’energia degli atomi: esponenziale. Ossia qualcosa del genere:

dove eX è il valore a storia appena finita. Esempio: se n rappresenta il numero successivo di storie, la rilevanza del nostro ex ex si indica con eX(2) e il suo valore è la radice quadrata di quello che aveva a botta calda. In particolare se il nostro ex ex è quello della cameretta allora

Una regola che descrive un fenomeno naturale si chiama modello matematico. I modelli sono in realtà delle metafore scritte nel linguaggio dei numeri e della logica. E vengono elaborati per gli stessi due motivi di qualsiasi altra metafora: o per spiegare qualcosa e/o perchè si è dei manieristi sbruffoni.

Visto che in questo caso il manierismo è manifesto, vediamo almeno cosa può spiegare il nostro modello. L’espressione

ci dice che per quanto sia stata rilevante la nostra storia, ossia per quanto alto fosse il valore a botta calda eX, se lasciamo passare abbastanza tempo la sua rilevanza nella nostra vita si avvicinerà inesorabilmente ad 1… nella scala da 1 a 10. Come a dire, tutto scorre. E fin qui…

Ma capita a volte che l’ex storico rimanga una figura centrale nonché termine di paragone per tutte le nostre storie successive.
Questo sembrerebbe mandare a puttane il nostro modello (oltre che la nostra vita sentimentale) perchè fino ad adesso abbiamo detto che eX(n) diventa sempre più piccolo: la regola con cui calcoliamo la rilevanza è prima fare la radice quadrata, poi quella cubica ecc.

Per salvare la nostra teoria dobbiamo dedurre che il problema non è nella regola, cioè nella definizione di eX(n), ma nella n. Tutto torna se la n è in realtà è il nostro tempo interiore, che ha la proprietà di passare solo se noi glielo permettiamo. Questa nuova n non scatta da sola, inesorabile come il contatore del gas: a seconda dei momenti la muoviamo avanti, indietro, un po’ e un po’. E se la inchiodiamo ad uno stato d’animo, il nostro ex sarà attuale ed incorruttibile per sempre. Un orrore. O, almeno, il nostro modello minaccia così.

Annunci

4 Risposte to “Radice di ex”

  1. Maurizio Says:

    Questo dimostra, caso mai ce ne fosse bisogno, che i matematici sono i poeti della scienza (nonchè dei drogatissimi ma a quella dimostrazione aveva già provveduto Lewis Carroll)

  2. Silently Says:

    Rimaniamo in spasmodica attesa di sapere cosa sono gli antropologi.

  3. Maurizio Says:

    Antropos= essere umano; Logos= discorso
    L’antropologo è chi parla delle altre persone, cioè un pettegolo con il titolo accademico.
    Detto pettegolo per professione osserva le altre persone, quindi è anche un voyeur.
    In vecchiaia l’antropologo se è fortunato superdigievolve in una marca di jeans: Levi-Strauss.

  4. Silently Says:

    …quante soddifazioni che mi dai.
    Sono commossa!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: