Wikipedia Italia, maccheddavero?

by

Questa vicenda ha suscitato in me quella sensazione di improvviso disincanto, di disillusione totale che fino ad ora avevo provato solo con la partecipazione degli Afterhours a Sanremo.

Wikipedia Italia, io ti visito tutti i giorni, ma adesso sono contenta di non averti mai dato un centesimo, per quanto mi ripromettessi sempre di farlo (domani, domani).

Esiste un social network tutto italiano, Meemi, attivo da 3 anni e in forte crescita, che io non uso e che quindi non conosco bene.
Ma lo usa molto Francesco, ed è lui che mi ha narrato codesta vicenda.

La potete leggere nei dettagli qui e qui.

Riassuntino breve: un paio di utenti di Meemi creano una voce ‘Meemi’, prendendo esempio dalla struttura delle voci di altri Social Network quali Facebook, FriendFeed e Twitter.
Due amministratori decidono che la voce è ‘pubblicitaria’. Guardate pure coi vostri increduli occhi:

(ho la vaga sensazione che le ‘prove’ verranno eliminate presto, ecco perchè preferisco gli screenshot. Anyway, ecco il link).

Dopo la discussione, che succede?
Questo:

Gli utenti vengono ‘bloccati’ nonchè ‘cancellati’ (non è vero, sorry, solo bloccati) per un periodo infinito.

PER UN PERIODO INFINITO!

Tiè, gnegnegnegne, tu non giochi più.

Il fondatore di meemi ha appena scritto una mail giustamente indignata a Wikimedia.
Oh, hai visto mai, magari serve a qualcosa…

(Tra parentesi… a proposito di pubblicità? Buona per Meemi, pessima per Wikipedia.)

[Silently]

Annunci

Tag: , , , ,

134 Risposte to “Wikipedia Italia, maccheddavero?”

  1. Sandro Says:

    @Merlinox. Non di cancellare, di proporre per la cancellazione, è ben diverso!

    @Ilmacaco. Non capisco perché criminalizzare l’intera Wikipedia per cose fatte da una percentuale davvero infima dei suoi utenti.

    • Nemuriko Says:

      forse mi sbaglio ma a me la pagina risulta cancellata e non in “proposta di cancellazione”.

      • Sandro Says:

        Come detto più volte sopra, è stata cancellata in via straordinaria, per campgna elettorale, non per la procedura iniziale. Peraltro, credo che quando si saranno calmate le acque, si potrà rifare una procedura di cancellazione come si deve, non ora però chee se no sarebbe inquinata.

  2. Sandro Says:

    “Chiamare gente a votare non significa “alterare le votazioni”, altrimenti le campagne elettorali cosa sono? Antidemocratiche? Andiamo. E’ normale che un social network abbia utenti che lo sostengono, E’ UN SOCIAL NETWORK”

    No, qua non sono d’accordo e le regole di Wikipedia lo dicono chiaramente:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Campagne_elettorali

    Visto il numero basso di votanti nelle procedure, se io mi mettessi d’accordo con una ventina di miei amici, potre assicurarmi che la voce sul mio gatto resti su WIkipedia per sempre.

    Ah, preciso, su Wikipedia le campagne elttorali vietate sono solo (o prevalentemente) quelle selettive, perché turbano il campione dei votanti. E quella su Meemi era una campagna elettorale selettiva.

  3. Silently Says:

    @Sandro: sull’ultima affermazione ti quoto in pieno.

    E’ anche comprensibile però che se prendi le difese di questa infima percentuale, qualcuno potrebbe dare contro anche a te.

    Ambasciator non porta pena non ha mai funzionato :D

  4. ilmacaco Says:

    @Sandro: libero di pensarla come vuoi. Ma ribadire una cosa non vera non la rende meno falsa.

    Nessuno ha “raccolto voti”. Abbiamo solo invitato sul social network le persone ad esprimersi, rilanciando il link dove si chiedeva esplicitamente di farlo, se non si era in possesso dei requisiti per votare, visto che a nostro parere l’opinione di tal Valerio79 era sembrata non corretta.

    Visto che la procedura di cancellazione funziona a “silenzio assenso”, ciò mi pare pienamente legittimo. E se non lo è, al massimo annulla la votazione, dicci che non si può fare, dialoga con noi e finisce lì.

    E’ molto diverso da organizzare una votazione truccata chiedendo ad amici che non c’entrano nulla di falsare i voti.

    Un social network funziona così, sorry. Io chiedo alla gente di esprimersi, e se vuole si esprime.

  5. ilmacaco Says:

    Comunque nel caso io abbia usato, o stia usando, toni accorati, mi scuso, perché è la mia indole un po’ “irrequieta”. :)

  6. Sandro Says:

    @Silently. Tieni conto che il 99% degli utenti di Wiki non sa neanche che sia successa questa cosa, quindi se non vuoi salvare me salva almeno loro! :)

    @Ilmcaco. Intanto il social network è solo Meemi, Wikipedia non lo è, comunque se la metti così ti do più o meno ragione, non avevate diritto di votare, ma di dare un’opinione sì, prima però (mi) sembrava che si parlasse dei voti, è chiaro che se il campione è turbato la votazione è turbata. (Ah, altra precisazione, è meglio evitare chiamate esterne anche nelle discussioni delle voci, le cose su Wikipedia devono restare visibili all’interno di Wikipedia)

  7. Silently Says:

    @Sandro: non solo ti salvo, ma ti ammiro anche (come Pizia) perchè siete qui a discutere coi diretti interessati, e non chiusi nella torre d’avorio della WikiDiscussione senza contraddittorio :D

  8. ilmacaco Says:

    Infatti non mi permetterei mai di dire a chi può votare “ehi senti, vota a favore” :)

    Però mi sembra giusto che se uno passa e vede “cancelliamo questa pagina perché bla bla bla” abbia anche il “bla bla bla” di altri tipi di “punti di vista” tutto qua :)

    In ogni caso, hai ragione sul colpevolizzare wikipedia e ribadisco che non era mia intenzione, e forse la frase che ho usato su wikipedia italia era esagerata.

    Ti ringrazio per l’atteggiamento aperto, è così che penso debba essere un dialogo, si può anche essere in disaccordo ma l’importante è parlarsi.

  9. Wikipedia vs Meemi: non permette la voce e offende i suoi utenti : Catepol 3.0 Says:

    […] Ok, ci può stare. No non ci può stare.  Leggete anche qua per approfondire. E anche questo post ancora. […]

  10. capobecchino / enrico Says:

    @sandro

    permettimi di aggiungere solo una cosa, fin’ora son stato zitto ma davvero son disgustato e ci sto male per tutta la situazione.

    se leggi la discussione che stanno portando avanti, tra di lo tra l’altro, noterai che si sta parlando di noi ma senza di noi e ciò oltre che frustrante è palesemente da stupidi.

    ho provato a contattare qualcuno per far riportare il mio messaggio a discuterne apertamente, ma come gli asini si va avanti sulla propria strada con i paraocchi.

    ripeto per l’ennesima volta che:

    1) siamo un social

    2) a me personalmente come boss di meemi non frega di essere su wikipedia

    3) chiedo rispetto, anzi RISPETTO e le scuse di chi ha fatto il ban a priori senza prove certe di cil che si sta dicendo.

    le persone bloccate, son tutte personcine che lavorano nel web e si guadagnano la pagnotta portando avanti progetti innovativi e non meritano di essere trattati in questo modo.

    vogliamo avere la possibilità di poter dire la nostra, ho fatto il primo passo stamane ma non è stato accolto quindi se per favore puoi riportare il mio messaggio che mi sembra chiaro.

    NON CI SIAMO ORGANIZZATI

    Spero che ora sia più chiaro

  11. Martino Says:

    Ma solo io ci vedo una enorme contraddizione in tutto questo? Wikipedia non dovrebbe essere sapere libero?

    Il semplice fatto che ci siano delle persone con più diritto di altre che possano decidere cosa è “enciclopedico” e cosa no contraddice il concetto stesso di sapere libero.

    Persone con questo ruolo si chiamano editori o redattori e fanno di Wikipedia una testata con una linea editoriale.

    Va tutto bene Wikipediani italiani? Siete sicuri di non aver, assediati dai Social network, completamente perso di vista il cuore di Wikipedia?

    • Nemuriko Says:

      cito:”A parte gli scherzi: ma vi siete accorti dell’attacco direttamente contro Wikipedia che stanno portando aventi, dato che considerano un loro diritto di scrivere quello che gli pare su wikipedia, indipendentemente dal fatto che scrivere quello che gli pare rientri o meno in quanto noi consideriamo il fine di quanto facciamo (se questo fine non è più scrivere un’enciclopedia, vi prego di farmelo sapere subito)?”

      • Sandro Says:

        Wikipedia non ha redattori. O meglio, ogni utente lo è, questo vuol dire libera. Se a maggioranza (o dopo discussione) si ritiene che una cosa sia enciclopedica allora la si mette, se no no. Ma non ci sono utenti privilegiati o quant’altro.
        Libera vuol dire questo, non libera di pubblicare qualsiasi cosa.

      • Martino Says:

        Rispondo a Sandro: se ogni utente lo è, perché alcuni utenti hanno il diritto di bloccarne altri? ;) non vuole essere una polemica sia chiaro. E’ una questione di ordine filosofico che secondo la mia opinione mette in crisi il principio stesso su cui Wikipedia è fondata. Un po’ come quella “vecchia storiella” in cui c’erano degli animali più uguali degli altri… remember?

      • Sandro Says:

        Beh, in ogni comunita’ servono degli amministratori, se no Wikipedia sarebbe gia’ chiusa da un pezzo.. Pero’ non e’ che sono piu’ uguali, semplicemente vengono eletti e ogni anno devono essere riconfermati.

      • Martino Says:

        Sandro, non fai altro che confermare quello che ho appena detto. Se ogni comunità ha bisogno di amministratori (cosa verissima, che conosco bene amministrandone una in prima persona), allora Wikipedia non è poi così libera come dice di essere.

        E bada bene, questo non è un giudizio di valore (“brutti cattivi wikipediani nazisti” lol). E’ la pura sottolineatura di un dato di fatto :)

        Wikipedia HA una linea editoriale e HA dei redattori incaricati di farla rispettare. Le modalità di nomina dei redattori e il fatto che sia aperta ai contributi pubblici non cambiano lo stato delle cose.

  12. Sandro Says:

    @Capobecchino.
    Dovresti avere la possibilità di mandare e-mail. Ad esempio puoi scrivere a Ignlig (è un amministratore) che credo proprio che ti pubblicherà la mail se glielo chiederai esplicitamente.

  13. Sandro Says:

    http://it.wikipedia.org/wiki/Speciale:InviaEMail/Ignlig

  14. capobecchino / enrico Says:

    risulto bloccato altrimenti l’avrei gia fatto ed è per questo che sono deluso, trattato come un utente di primo pelo quando invece ripeto che più volte da stamane sui vari social si è diffusa la voce del mio dialogo …

  15. capobecchino / enrico Says:

    intanto grazie del supporto e del ponte di comunicazione …

  16. capobecchino / enrico Says:

    questo l’avevo postato 4 ore fa con tanto di indirizzo mail http://meemi.com/capobecchino/1319229

  17. Sandro Says:

    Ah, non avevo notato che avevi anche le e-mail bloccate.

    Beh, scrivi qua per bene quello che vuoi che riporti di là ed io lo farò. (Ora comunque devo andare, lo farò fra un’oretta e mezza)

  18. capobecchino / enrico Says:

    Vorrei avere le scuse del blocco indiscriminato … questo voglio, non mi frega che meemi compaia o meno in wikipedia … ma persone che non centrano nulla son state bloccate semplicemente perchè credono in primis nella filosofia di wikipedia.

    Qualcuno senza chiedere ed approfondire ha bloccato senza motivo

  19. catepol Says:

    il blocco indiscriminato è una vergogna. Punto. Bloccate persone che volevano condividere conoscenza (eh già, anche sapere che esiste un altro social nel mondo dei scial, è conoscenza…). La voce meemi può anche non starci su Wikipedia. Ma finiva là. E tutto il resto il problema. Serio.

  20. » Wikipedia italia FAIL | Wolly's Weblog Says:

    […] alcuni link per approfonfire la […]

  21. Cataldoc Says:

    @Sandro la questione è semplice e se vuoi ti chiedo di riportarla nella discussione in atto su Wikipedia, visto che anche io sono bloccato.

    Meemi non merita di stare su Wikipedia ? Ok… personalmente non sono d’accordo (e l’intento del mio commento sulla pagina di cancellazione era quello di mostrare il mio disaccordo) ma dato che Wikipedia non la gestisco io, ho il dovere di accettare la decisione, ma penso di avere anche il diritto di manifestare il mio disaccordo… nonostante Gliu, ieri sera in IRC mi abbia apostrofato con un “Qui non siamo in democrazia”.

    Quello che voglio io non è NE che meemi compaia su wikipedia a forza, Ne che il mio account venga riabilitato.
    Quello che voglio è che la si smetta in quella pagina ( http://is.gd/cq42q ) di definirmi come un troll che tenta di abusare di Wikipedia.

    Trovo la cosa gratuitamente offensiva… gli amministratori in questione hanno preso un granchio grosso come una casa e non si sono nemmeno posti il dubbio di controllare se avessero ragione o no. Ritengo che la mia storia professionale possa dimostrarlo e fare una ricerchina su internet avrebbe tolto tanti dubbi. Progettare e implementare sistemi anti-spam e contrastare il fenomeno dei troll è il mio lavoro cazzo, e sentirmi accusato di essere un troll o un vandalo è veramente paradossale, oltre che ingiusto e triste.

    Il mio unico intento, quando svariati anni fa ho aperto l’account su wikipedia, era quello di contribuire migliorando le voci esistenti o creandone di nuove. Poi per questioni lavorative non ho mai avuto il tempo di farlo sul serio (infatti ho fatto pochi interventi e molto marginali). Dopo tutta questa vicenda sono solo disgustato e onestamente di Wikipedia non ne voglio più sentir parlare.

  22. Sandro Says:

    Vi segnalo che ho riportato il messaggio di Cataldoc e quello presente qua:
    http://meemi.com/capobecchino/1319229

  23. Sandro Says:

    Vi segnalo che ho riportato il messaggio di Cataldoc e quello segnalato da capobecchino

  24. Aldo Says:

    Ciao @Sandro

    Ti ringrazio molto

    Noto purtroppo che (come temevo) non serve a nulla, vista la risposta di Marte77… Quando in una discussione si inizia ad attaccarsi alle parole, alle virgole e alla grammatica anzichè al significato del discorso vuol dire che non si hanno argomenti e io non ho ne il tempo ne la voglia di proseguire questa discussione.

    Che dire, sono davvero sgomento.

  25. Quando si dice la democrazia… | sinergie.::.websolution | il blog Says:

    […] che conta… Bibliografia:Wikipedia Italia stai attentaL’enciclopedia libera ma non troppoWikipedia Italia, maccheddavero?Wikipedia vs Meemi: non permette la voce e offende i suoi utentiMeemi, arrenditi, non vali una […]

  26. ZioLino Says:

    Da ex utente di lunga data di wikipedia vorrei dire alcune cosette. Queste cosette su wiki le sanno tutti (almeno quelli di lunga data) ma se ne parla di rado e spesso la discussione finisce sotto il tappeto.
    Fare “campagne elettorali” su wiki è vietato. Le ragioni anche se a prima vista sembrano coerenti (rischio di alterazione del consenso) nella realtà non lo sono affatto. Wiki quando parla di utenti attivi spara grosse cifre ma quelli veramenti attivi ossia quelli che ci sono quasi tutti i giorni sono pochi meno di quello che immaginereste. Sto parlando di poche centinaia di utenti. Di questi molti sono amministratori, molti si conoscono nella vita reale e ancora di più si tengono in contatto su vari mezzi tra cui IRC.
    Alcuni di coloro che si lanciano in crociate vergognose come queste contro le campagne elettorali, contro le alterazioni del consenso ed altre fregnacce del genere sono gli stessi che fanno tutti assieme “merenda” quasi tutti i santi giorni su IRC.
    Andateli a trovare:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Aiuto%3AIrc

    E quando vi parlerenno nuovamente di gruppi organizzati su Facebook, di alterazione del consenso tramite propaganda e cazzate simili ridetegli in faccia.
    Se volete vedere come funziona wiki e siete in vena di “disincantamenti” fate un salto sulla pagina amministratori problematici (la controparte della pagina utenti problematici ma meno conosciuta e molto meno usata) ed entrate nell’archivio:

    http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Amministratori_problematici/Archivio
    Le vedete tutte quelle simpatiche segnalazioni? Cominciano nel 2005 ma nonostante questo nessuna (sottolineo nessuna) in 5 anni a mai visto risultato diverso da:”Nessuna problematicità ravvisata, segnalazione chiusa” Ma a voi vi sembra normale che in 5 anni nessuno dei 100 e più amministratori presenti su wiki sia mai risultato problematico???
    Mi raccomando pero’ wiki è l’enciclopedia “libera” ma non vi azzardate a parlare di ste cose sopratutto nella relativa pagina di discussione:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Discussioni_Wikipedia:Amministratori_problematici
    Infatti contrariamente a tutte le regole e consuetudini wikipediane vi troverete un simpatico cartello (il creatore è un genio) che recita:
    “Se hai intenzione di iniziare una nuova discussione solo ed esclusivamente per far notare che nessun amministratore segnalato sia mai incorso in sanzioni, ti consigliamo di leggere la pagina di archivio delle discussioni pregresse: le diverse questioni sono già state di volta in volta affrontate.

    Ogni intervento del genere verrà quindi ignorato.”

    Oltre alla stupidità intrinseca di un simile avviso su wiki si dovrebbe poter parlare di tutto o sbaglio? Tale avviso contiene anche diverse imprecisioni:
    1) Le questioni non sono state mai minimamente affrontate da nessuno la maggior parte degli admin attribuisce il tutto a pura casualità
    2)Se ti azzardi ad intervenire non ti ignorano per segnalare questa “strana anomalia” non ti ignorano ti cancellano l’intervento e magari ti danno pure del troll.

    Come ho gia detto da Merlinox la vicenda esposta sopra anche se assurda e vergognosa non è che la punta di un iceberg di un modo di fare che Sordi nel “Il Marchese del Grillo” riassume molto bene:
    “Io so io e voi non siete un cazzo”

  27. Aldo Says:

    @Sandro

    sto leggendo gli ultimi interventi di conclusione e devo dire che pensavo si fosse toccato il fondo ma mi sbagliavo.

    Mi rivolgo a te visto che sei venuto qui a confrontarti. Guarda che ti sbagli di grosso nel tuo ultimo messaggio delle 05:08.

    Come dicevo più su, io le regole di Wikipedia le conosco… e non c’è scritto da nessuna parte che io non possa venire (organizzato o meno) a partecipare alla discussione sul destino di una pagina.

    State facendo una forzatura della regola delle chiamate ai voti agghiacciante. Nessuno di noi ha votato (Solo @Merlinox che lo ha fatto non avendone il diritto, sbagliando… ma la cosa andava gestita in modo molto diverso, annullando il voto).

    Non c’è ragionamento o contorsionismo che possa essere fatto intorno a questo.

    – Una pagina è stata messa in cancellazione su wikipedia
    – Un gruppo di persone interessate a quella pagina è andato nella sua area discussione a esprimere la propria opinione in merito alla cancellazione
    – Un admin di wikipedia ha bloccato tutti gli utenti che erano li all’infinito

    Meglio mettere i FATTI (e non le opinioni) nuovamente in chiaro, perchè si veda bene come stanno le cose.

    Mettersi li a fare ragionamenti come alterazione del consenso, metapuppetting e altro è fare un processo alle intenzioni e voler vedere per forza una cosa che non esiste.

    Punto. Come dicevo qualche commento sopra… wikipedia ha pestato una merda… fate quel cavolo che vi pare ma non venite a cercare di spiegarci che avete ragione perchè avete torto marcio.

  28. Wikipedia – Meemi: marketing negativo e potenza della blogosfera Says:

    […] consultare la cronaca e i commenti su Conversazioni Metropolitane oppure sbirciare il parere di un ‘geco’ come Quacos, e magari arricchirvi dei […]

  29. capobecchino / enrico Says:

    @sandro

    sei stato gentilissimo ma purtroppo concordo con Aldo, qualcuno ha sbagliato e non vuole ammettere le proprie colpe, non aveva prove e come dice Aldo, anche se davvero avessimo fatto quadrato per poter dire la nostra, non vedo il motivo dei blocchi che perdurano ancora oggi (9.16), dopo che si è stato deciso di aprire.

    ti richiedo di nuovo un favore se puoi farlo, hai detto all’utente huckleberry: “Quanto alla tua richiesta finale, ti inviterei a non sottilizzare troppo e a contribuire a far finire questa storia.” … io invece voglio le scuse per quelle persone che son state bloccate ingiustamente, che si è sparlato senza aver la possibilità di poter intervenire.

    ne abbiamo parlato in luoghi pubblici e non siamo una lobby complottistica come ci è stato detto, siamo solo PERSONE che per mangiare e portare a casa la pagnotta, vivono la rete e ci lavorano, credono nel dialogo (e lo abbiamo ampiamente dimostrato) e che sopratutto non possono accettare che il loro nome sia associato ad atti vandalici su Wikipedia.

    grazie …

  30. Merlinox Says:

    Si ma non si può pretendere che ogni utente segua ogni riga di manuale presente su wiki. A parte che è scritto in modo pessimo, se uno si trova davanti un link con scritto “vota perchè la voce non sia cancellata” secondo me uno si fionda a votare. Come ho fatto io!

    Secondo ci sono degli evidenti tumori dentro a Wiki, e spero vivamente si risolvano, perchè ho sempre sottolineato come io amo e adoro e uso wiki da sempre.

    I manuali sono incomprensibili, i linguaggi degli admin anche, seguire le regole è una missione impossibile. Senza contare le valutazioni personali e non oggettive. IMHO!

  31. ilmacaco Says:

    Sono d’accordo con gli altri, soprattutto dopo aver letto le argomentazioni di ZioLino che sono interessanti ma molto preoccupanti.

    Invito tutti quelli che non lo abbiano già fatto a leggere anche questo articolo di seoguru http://www.seoguru.it/blog/559/wikipedia-censura-meemi.html su cosa succede quando si accusano ingiustamente, e non ci si scusa, con persone che hanno una loro dignità e una loro voce.

  32. Sciuscia Says:

    L’argomento ha generato 91 commenti.
    Devo proprio cominciare a studiarmi il funzionamento delle reti.

  33. Silently Says:

    Io pure.

  34. Merlinox Says:

    @Silently ricordati di inviarmi via email i tuoi estremi per la fattura. Grazie. Per il pagamento fai pure con comodo.

  35. Silently Says:

    Fair Enough :D

  36. Pythia Says:

    Caspita, quanti interventi nel giro di 24 ore! Complimenti – e grazie per l’ospitalità :-)
    La situazione pare essersi risolta, non nel modo sperato, temo, ma vorrei che consideraste come ci siano utenti e amministratori disponibili al dialogo e a rimediare agli errori.
    Non è piacevole leggere certi commenti sul nostro operato e pure su come un utente si presenta nella sua pagina (!): sono ripicche da bambini, scusatemi.
    Mi dispiace che sia successo questo casino, mi dispiace che ci abbiano rimesso innocenti, anche se per poco, mi dispiace che si siano formate due fazioni contro-Wiki e contro-Meemi.
    Nutro la massima fiducia nell’operato dei miei colleghi, e sono sicura che agiscono sempre per il bene dell’enciclopedia: gestire un progetto come il nostro non è facile, e non è facile nemmeno farlo capire a chi ci vede dall’esterno.
    Ok, le linee guida sono un labirinto e le regole sono incasinate: WP è un enorme work in progress, cerchiamo sempre di fare del nostro meglio e di imparare dagli errori. E spero che anche da questa storia possiamo trarre insegnamento.

  37. Silently Says:

    @Pythia: Sono totalmente d’accordo :D

    Sono anche abbastanza sorpresa per come la polemica sia stata gestita in maniera matura da praticamente tutti i ‘discorrenti’.

    Una volta tanto il dialogo ha funzionato davvero, è bello!

  38. Sandro Says:

    Posto un ultimo messaggio (spezzato in due) che forse copierò anche altrove. Ora che la questione si è conclusa, permettetemi di liberarmi di qualche sassolino, perché ho iniziato a stufarmi. Spero che abbiate la pazienza di leggerlo tutto come io ho avuto pazienza di fornirvi parecchie spiegazioni.
    Intanto precisiamo che la questione si è risolta, con tutti gli utenti sbloccati, spero che vogliate dare di conto anche di questo nei vostri blog (e possibilmente in modo imparziale).
    Secondo, molti di voi hanno preso questa piccola questione e l’hanno trasformata in una cosa gigantesca: Wikipedia è cattiva, censura, gli admin sono diabolici…
    Permettetemi di dire che non è così e mi ha dato fastidio che i post siano continuati a uscire tali e quali dopo tutti i miei interventi qua e di altri nella pagina Utenti problematici.
    Quello che mi preme dire è la seguente cosa: Wikipedia ha centinaia di migliaia di utenti. Solo una cinquantina sono intervenuti in quella pagina. Oltretutto, tra gli intervenuti mi sembra che solo 2-3 admin fossero favorevoli al permanere del blocco, tutti gli altri si sono mostrati favorevoli allo sblocco. Quindi vi pare corretto andare a dire in giro che in Wikipedia in italiano ci sono solo stronzi censuratori o cose così? Perché io di interventi più o meno del genere ne ho letti tanti (magari più soft, ma il succo era quello).

    Parliamo della cancellazione. Su molti commenti e nuovi post che ho letto in giro, ci sono frasi del tipo “un moderatore di Wikipedia Italia decide di cancellare la pagina”. Cosa del tutto imprecisa ed il come sia andata l’ho spiegato varie volte: proposta di cancellazione di un utente-> inizio della solita procedura -> arrivo in massa di utenti dall’esterno -> meccanismi di difesa di Wiki -> cancellazione della pagina. Permettetemi di dire che non è la stessa cosa di quanto scrivete. Ora, queste imprecisioni mi danno abbastanza fasatidio perché sapete come è andata, ma raccontate le cose in modo da fare risultare Wikipedia nel peggior modo possibile. E questo non è corretto, nei confronti di Wikipedia stessa e dei suoi utenti (alcuni dei quali si sono anche molto spesi per il vostro sblocco).

  39. Sandro Says:

    Vado avanti a sbirciare in giro e vedo altri vostri post, come questo http://www.catepol.net/2010/05/26/wikipedia-vs-meemi-non-permette-la-voce-e-offende-i-suoi-utenti/#axzz0p86Wu3xW e mi incazzo sempre di più

    “tre utenti sono stati bloccati infinito per alterazione del consenso in una procedura di cancellazione a cui non hanno preso parte!!! –Snowdog (bucalettere) 10:30, 26 mag 2010 (CEST)
    Brutta storia, una vera e propria lobby… Direi che conferma l’intento promozionale e l’azione coordinata degli utenti nell’alterazione del consenso.–Marte77 12:29, 26 mag 2010 (CEST)
    le mosche vanno scacciate come i B52.–Marte77 14:30, 26 mag 2010 (CEST)””
    Messaggi decostentualizzati e attaccati saltandone molti altri. Questa è malafede. il paragone con la mosca era stato tirato fuori prima e a vostro favore. Oltre al fatto che Marte77 è un utente (non è admin), non tutta la comunità di Wikipedia, nonché uno dei pochi che era favorevole al permanere del blocco. Ma questo non lo dite e sparate m…a su tutta Wikipedia.

    E poi, messaggi del tipo “io ho l’impressione che la squadra d’assalto degli admin ci legga ovunque (ci tiene testa??? bah…)
e commenti anche anonimamente in diversi post”, bah, non credo proprio, di messaggi di utenti di Wikipedia ho visto solo i miei, quelli della Pizia e, forse (forse!) un altro.

    Sui paragoni con altre pagine (ma X c’è, perché Meemi no), imho non stanno in piedi. Poi leggo paragoni ad esempio con Corona che ha la sua pagina. Sì è vero, ma è stata messa in cancellazione ben 4 votle e si è ogni volta salvata (se vi interessa, la Lecciso addirittura 5). Perché? Semplice, la comunità di Wikipedia ha votato e deciso così. Se vorrete collaborare con Wikipedia il vostro voto varrà come quello degli altri (dopo aver soddisfatto i criteri minimi, ovviamente).

    Conclusione: evitate di sparar m..a su tutta Wikipedia. Volete le scuse di Gliu? Benissimo, siete liberissimi di chiederle (non ci vedo niente di male), ma se non arrivano non è Wikipedia che non chiede scusa, ma un suo utente. E lo stesso dicasi se le scuse arriveranno, saranno di quell’utente, non degli altri 99,9% che con questa storia non centrano nulla.

    Detto questo, ringrazio quelli che sono arrivati a leggere fino a qua e quelli che ieri e oggi si sono dimostrati ragionevoli.

    P.S. Non ascoltate troppo i messaggi pieni di recriminazioni di ex-utenti di Wikipedia. Talvolta indubbiamente sbagliamo anche noi, ma la stragrande maggioranza dei bannati è bloccata per un motivo.

  40. Silently Says:

    @sandro: permettitimi di dissentire.

    Se gli utenti non si fossero incazzati e questo polverone non si fosse alzato, non gliene sarebbe fregato niente e nessuno, perchè nessuno se ne sarebbe accorto, non trovi?

    La situazione si sta risolvendo GRAZIE a tutti gli attacchi a wikipedia. Altrimenti sarebbe rimasta un’ingiustizia sospesa per sempre.

    Il che mi fa sospettare che forse -e ripeto FORSE- potrebbero esisterne altre, di situazioni simili, no? Solo che nessuna di queste situazioni simili ha scatenato offese a wikipedia (gratuite e non) perchè non supportate o seguite dalle migliaia di utenti attivi su meemi (tra cui, fra l’altro, non rientro, non possedendone nemmeno l’account).

  41. Sandro Says:

    Ti sbagli, la procedura è stata aperta all’istante e l’intervento di Snowdog ci è stato ben prima di vedere l’esplosione di post. E sono convinto che sarebbe finita nello stesso modo.
    Semmai i vari attacchi al blog hanno rallentanto lo sblocco, perché alcuni utenti tendono a chiudersi a riccio dopo queste cose.

    Ma, poi, non era quello il punto del mio intervento. Il punto è che sono infastidito dall’enorme mole di imprecisioni scritte (molte anche essendo consapevoli di essere imprecisi) e che, soprattutto, prendersela con tutta Wikipedia per questa cosa è sbagliato.

    P.S. Sono sicuro che qualche altro errore ci sia stato in passato e altri ce ne saranno in futuro. Ovviamente l’obiettivo è minimizzare tali errori, ma nessuno è perfetto.

  42. Pythia Says:

    @ Silently: non è così, scusami. Già ieri mattina Snowdog aveva riaperto la procedura relativa alle utenze programmatiche, sbloccandone tre che sicuramente non erano coinvolte, senza essere a conoscenza di tutte le palate di merda che ci stavano arrivando addosso.
    La situazione si sarebbe risolta comunque, e in modo molto più sereno SENZA gli attacchi a WP.
    Non è con gli strepiti che si ottiene giustizia, non è coinvolgendo migliaia di utenti esterni in una faida contro WP che si risolvono i problemi: ne ho lette tante, di accuse infondate, e di insulti perché l’ennesimo vandalo era stato a suo dire ingiustamente bloccato. Questi sono mezzi poveri, che contano sulla potenza di voce più che sul ragionamento pacato e corretto.
    Utenti che sono disposti a correggersi ce ne sono, mi sembra più che evidente: peccato che da parte di altri non ci sia la stessa disponibilità al dialogo, ma una grande facilità all’offesa gratuita.

  43. capobecchino / enrico Says:

    signori mi sa che non ci siamo ancora capiti, ringrazio gli admin che sono intervenuti, ringrazio Sandro che da ieri è il nostro portavoce ma attualmente andate dicendo che tutti anzi TUTTI sono stati sbloccati, io sono ancora sbloccato fino a domani … dove sta la coerenza?

    se non abbiamo fatto niente perchè resto bloccato per un errore (l’avete ammesso su quella pagina) di un vostro admin? sono ancora cosi pericoloso?

    le scuse di Gliu sinceramente ormai mi fregano poco, ho provato ad instaurare un dialogo da ieri ma sembra che ancora oggi non è possibile.

    quindi per favore, siamo realisti, siamo tutti adulti e non prendiamoci in giro, wikipedia italia ha sbagliato, un admin, 2 admin, n admin … wikipedia italia ci sta aiutando a rimettere le cose a posto, 1 admin, 2 admin, n admin …

    resta il fatto che noi siamo ancora bloccati su illazioni fatte da un admin … ripeto ciò che ho gia detto stamane, per me la questione è finita ma siamo seri per favore.

    mi scuso per i toni duri e forse per qualcuno potrebbero risultare offensivi, ma son davvero triste e scocciato di tutta sta manfrina :(

  44. Sandro Says:

    Guarda che sei stato sbloccato ore fa!

  45. capobecchino / enrico Says:

    @sandro

    io ammetto di essere ignorante ma mi hanno insegnato a scrivere ed a leggere:

    Inizio del blocco: 09:45, 27 mag 2010
    Scadenza del blocco: 09:45, 28 mag 2010
    Intervallo di blocco: 85.18.55.167

    al mio paese il 28 maggio è domani … son per caso scemo?

  46. Sandro Says:

    Mah, non so cosa tu stia guardando. Sei ancora loggato o stai accedendo come IP?
    Dal tuo log dei blocchi risulti sbloccato da qualche ora:
    http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Speciale:Registri/block&page=User%3ACapoBecchino

  47. capobecchino / enrico Says:

    allora io sono semplicemente loggato, clicco su modifica e mi dice quello …

  48. ilmacaco Says:

    Io la mia opinione l’ho già ampiamente descritta e ovviamente dissento fortemente da quella di Sandro, in questo caso.

    Mi spiace ma continuo a ritenere gravissimo quanto successo l’altro ieri sera e ieri, proprio perché svoltosi in un progetto importante come Wikipedia, e non nel forum di quattro ragazzini fan di un cantante.

    Se poi è colpa di chi si indigna, in questo paese, per i fatti, e non di chi li compie, questo non mi compete. Se poi siamo sempre al “non ascoltate i quattro gatti che si lamentano”, non mi compete.

    C’è stato un errore, ma io per un giorno ho visto il mio nickname associato a qualcuno che vuole manipolare le votazioni in wikipedia, per altro maldestramente visto che è stato beccato dopo 1 secondo.

    Naturalmente ringrazio gli amministratori seri che hanno voluto ascoltare la questione a mente aperta.
    Naturalmente come ho sempre fatto, riporterò gli aggiornamenti della vicenda, non appena risulterò sbloccato (per ora mi dà ancora bloccato fino alle 16:56). Ma non ha importanza, non è questo il punto, ovviamente.

  49. Sandro Says:

    Immagino che tu sia registrato come CapoBecchino, no? Perché dal log risulti inequivocabilmente sbloccato e nella discussione si era deciso di sbloccarti.
    Molto strano, provo ad informarmi, magari nel frattempo tu vedi se riesci a modificare qualche altra pagina.

  50. capobecchino / enrico Says:

    se ti può essere utile mi dice che sono associato all’utente “CapoBecchino” ma son dentro come CapoBecchino … ovviamente sono io …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: