Gli amici dei miei amici…

by

…sono i miei amici. E allora apro la pagina di Repubblica e leggo chi sono gli amici di questo governo. Per valutare se è il caso di essere sua amica.

De Gennaro, in campo il governo: “No dimissioni, resti nel suo incarico”
Il Cdm: “Collegialmente confermata piena e completa fiducia e plauso per il lavoro svolto

Il lavoro svolto da De Gennaro è stato capeggiare la polizia durante il G8 di Genova e contestualmente convincere il questore di Genova a mentire sui fatti dell’assalto alla Diaz. Una bugia marginale rispetto ai crimini di quella notte, ma significativa perchè dimostra l’atteggiamento ostruzionistico della polizia nei confronti dei pm. Resta da capire se il governo plaude il sangue versato nella Diaz o una delle frasi intercettate del questore, “Sono stato bravo. Ho dato due legnate ai pm”.


L’avvocato di Berlusconi chiede un’azione disciplinare contro il sostituto procuratore Meroni:  “Comportamenti inqualificabili”.

Meroni ha avuto l’ardire di convocare Ghedini per chiedergli come mai la famosa chiaccherata tra Fassino e Consorte sulla scalata ad Unipol sia finita prima nelle mani di Berlusconi che in quelle dei pm.

Brancher ministro del Federalismo.
Non c’era questo ministero, un piccolo obolo ai leghisti in cambio della legge sulle intercettazioni. Ma chi è l’amico Brancher?
Una sezione della sua pagina su Wikipedia è interamente dedicata ai suoi procedimenti penali: falso in bilancio (una piccola perla di antiquariato ormai), finanziamento illecito ai partiti , ricettazione. Gli rimaneva solo la ricettazione sul groppone, ma ora che è ministro il procedimento è sospeso.

Don Gelmini a processo per molestie. Il governo lo difende “un amico”.
No comment.

Eccoli gli amici di questo governo. E non serve essere Beppe Grillo o Marco Travaglio per dirlo, ci riesce addirittura una scialba prima pagina di Repubblica. Insabbiatori, abusatori di potere, colletti bianchi ricettatori, molestatori e perdipiù pure preti.

Io non sono amica di questa gente. Io la odio questa gente e sbrocco quando viene nobilitata dal plauso dei nostri rappresentanti. E quanto più questo sentimento mi agita, tanto più mi sento soffocare in questo magma di politica, chiesa e mafia. Un sistema monolitico, invisibile, asfissiante, permeante ogni aspetto della vita italiana.

E poi penso a  Falcone, a Borsellino, a don Peppe Diana. Al padre di Eluana Englaro. A Peppino Impastato, a Saviano, a Travaglio e Gomez, a Santoro.
E respiro di nuovo. Ho i miei amici anche io.

Annunci

3 Risposte to “Gli amici dei miei amici…”

  1. Luce Says:

    Ognuno ha gli amici che si merita.

  2. stige Says:

    facciamo che sono tuo “amico”, e
    voterei per te,
    il resto è noia…

  3. Anna Says:

    facciamo che continuo a tentare di trovare un posto da ricercatrice, cosa per cui non ho bisogno di voti… a meno che tu non sia un ordinario del consiglio del mio dipartimento.
    Accetto l’ “amicizia” e un po’ a malincuore la severa osservazione sulla noia: la cosa che mi aveva colpito era la concentrazione in un’unica pagina di tutte quelle notizie. E poi diciamocelo che è liberatorio ogni tanto urlare “GOVERNO LADRO” :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: