Dizzy Miss Silently

by

Quando il giuovin virgulto si avvicina al volante dell’Y10 bordeaux di mamma, ha 18 anni compiuti da pochissimi giorni.
Prende la patente, magari, ma per mesi e mesi sperimenterà quell’orribile sensazione di sbandamento ogniqualvolta, guidando, girerà la testa verso sinistra per ciccare la cenere dal finestrino, o verso destra per dire una cazzata al passeggero.
Le mani sembrano seguire la direzione della testa, tutto il corpo sembra tendere a dove la punta del naso tende.
Quando la testa a molla tornerà di scatto al suo posto, il naso puntato dove si suppone debba essere puntato, il giuovin virgulto si renderà conto che tutto il suo corpo (nonchè, palesemente e problematicamente, anche tutta l’appendice del suo corpo che comincia con della stoffa ruvida e finisce con 4 fari), è puntato da un’altra parte.
E ciò gli procurerà un senso di stordimento misto nausea-paura-brivido-curiosità sicentifica.

Ecco, praticamente è quello che mi succede a me ultimamente quando, invece di guardare la mia vita dritta verso la direzione dove sta naturalmente andando, giro un po’ la testa per guardare anche le alternative.

[Silently]

Annunci

2 Risposte to “Dizzy Miss Silently”

  1. Anna Says:

    Ebbene sì, lo ammetto, ho googlato “dizzy traduzione”!

  2. Silently Says:

    E ti è venuta fuori la canzone dei Bitles che ho citato? :D

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: