Roma Loves Your Dog.

by

Che fighe le locandine del Comune di Roma contro l’abbandono degli animali d’estate. 

Aaaaaaaaah allora posso portare Janis al mare con me!
Qua dice ‘Quest’estate, portalo con te!’ Evvai!
Con tutto questo dispiego di mezzi per la sensibilizzazione da parte del Comune, vuol dire che FINALMENTE ci saranno delle spiagge su TUTTO il territorio laziale che mi permetteranno di portarmi appresso la Cagnolina Del Demonio (cioè Janis), invece di lasciarla a casa.
O di rimanere a casa io per non lasciarla sola, che poi mi sento in colpa e non mi diverto più tanto, al mare.

Allora vado a controllare ‘ste spiagge.
Questo sito elenca le spiagge in italia dove è permesso l’ingresso ai cani.

Latina…mmmh un po’ lontana, vediamo che c’è in provincia di Roma.

Una spiaggia.
A Fregene.

Una.

Su un totale di 27 in tutta Italia.

C’è da pagare una tessera annuale di 10 euri.
Più 4 o 5 euri al giorno per far entrare il cane.
Più l’ombrellone, almeno (non vorrai far incocciare il cane lasciandolo sotto al sole a mezzogiorno?).

Allora caro Comune di Roma, quando dici:  ‘Quest’estate, portalo con te’, intendi dire ‘Caro Romano, quando te ne andrai affanculo in Puglia, o in Sardegna, o in Grecia a farti le tue vacanze, il tuo botolo nun ce lo lascià qui, PORTATELO VIA DA ROMA!’

[Silently]

Annunci

Tag: , , ,

5 Risposte to “Roma Loves Your Dog.”

  1. m Says:

    Su tutto il litoraneo laziale non esistono spiagge libere?

  2. Silently Says:

    Si esistono spiagge libere (poche), ma comunque il cane non può entrare, neanche di notte, per nessun motivo al mondo, pena la decapitazione, credo.

    Tutto ciò da aprile a ottobre (più o meno); a dicembre lo puoi tranquillamente portare dove vuoi.

  3. Francesco Says:

    Ma ma … in Sicilia nemmeno una spiaggia?!?!?

    Non ci credo … :(

  4. Silently Says:

    Mi sa che in Sicilia non vi arrestano se portate il cane alla spiaggia libera… In Abruzzo per esempio li portano, i cani, io ne ho visti sulla spiaggia di Fossacesia.

    A Roma non ti puoi nemmeno avvicinare al lungomare!

  5. m Says:

    “Viviamo un Paese di merda”, come diceva Giorgio Tesen nel suo blog giorgiotesen.diludovico.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: