Giuovin Donzelle in crisi.

by

Qualche settimana fa è successo qualcosa ad un distributore di benzina di Viale Marconi.
Risultato: metropolitane incasinate per due giorni.
La vostra ignara & disinformata Giuovin Donzella, come ogni mattina, si apprestava a tentare di raggiungere il proprio ufficio quando, improvvisamente, viene privata della possibilità di accedere alla Metro B, alla stazione di Magliana.
Viene gentilmente invitata ad uscire fuori dalla stazione e a prendere una delle ‘navette sostitutive’ predisposte all’uopo.

Ecco la situazione nel piazzale della stazione Magliana alle 8.00 di mattina:

A questo punto la vostra Giuovin Donzella, esterrefatta ed incredula, in disparte consulta Gugol Maps, Atac.it e quant’altro per ricercare percorsi alternativi, assistendo abbastanza divertita alle faide in atto nel piazzale, finalizzate all’ingresso nelle ‘navette sostitutive’, nonché ai litigi e agli insulti diretti ai vigili e ai poliziotti presenti in stazione a fare non si sa bene cosa.
Mentre si appresta a queste operazioni lontana dalla folla, una delle suddette ‘navette sostitutive’, completamente vuota, si ferma esattamente di fronte a lei.
Consideratolo un segno divino, la vostra Giuovin Donzella vi sale.
Purtroppo anche altre 568 persone vedono la navetta semivuota e accorrono in massa istantaneamente, sbucati come dal nulla, trasformandola istantaneamente da ‘autobus’ a ‘carro bestiame’.
Evvabbè.
Tanto si tratta del tragitto Magliana-Piramide, quanto ci potrà volere?

50 minuti.

50 minuti spiaccicata tra quelle che sembravano centinaia e centinaia di corpi umani che ti respirano addosso e sembra sempre che ti stanno toccacciando dappertutto (lo SO che non è vero) che ti respirano addosso che ti guardano dentro alle orecchie che ti annusano che ti appoggiano addosso pezzi dei loro disgustosi corpi.
Risultato? Crisi isterica.
La vostra Giuovin Donzella ad un certo punto comincia a piangere.
Pensavate che avrei sfoderato un machete e ucciso tutti, conducente compreso?
E invece no, ho alzato la testa al tettuccio dell’autobus e ho cominciato a tirare su col naso e poi degli enormi goccioloni hanno cominciato a cadere (sui cappotti degli altri, presumo) da dietro agli occhiali da sole.
Non potevo neanche tirare fuori un fazzoletto, asciugarle prima che cadessero, niente di niente.
Ferma lì, con addosso duemila persone, lacrimoni e difficoltà respiratorie e neanche una mano libera per cambiare canzone.

Comunque volevo ringraziare tutte le 568 persone presenti sull’autobus per non avermi minimamente calcolato nella mia crisi isterica.
No davvero, a parte la polemica sterile sull’indifferenza generale, grazie per esservi fatti i cazzi vostri.
Sarebbe stato terribilmente imbarazzante.

 

[Silently]

Annunci

Tag: , ,

11 Risposte to “Giuovin Donzelle in crisi.”

  1. BNY Says:

    sono salite, dico tutte, solo perche’ ti vogliono bene. e’ stato affetto. cmq ho visto la diretta tv, rissa compresa. e tu eri li accanto al cameraman, e non mi hai salutato.

    PS. le 568 persone le ho mandate io, ma ti hanno dato un bacietto come avevo detto?

  2. brillanteeugenio Says:

    Ah! Ecco da cosa ha origine tutto quel veleno che sprigioni e dirigi verso tutto e tutti! Dalle tue frustrazioni personali quotidiane! Ovvio che fosse così! Tipico delle mezze tacche. Mi auguro tu pianga sempre per cazzate come queste e non per cose più serie. Pensa quanta gente che hai insultato hai fatto stare male. Sai, anche le altre persone, quelle che spesso insulti, sono dotate di una sensibilità, forse anche superiore alla tua.

  3. Silently Says:

    Ti auguri io pianga sempre per “cazzate” come questa?
    Si chiama “attacco di panico”, do you know?

    Comunque sei troppo forte, qui hai raggiunto l’apice del trollaggio spicciolo augurando ad una ragazza di avere continuamente attacchi di panico sentendosi male in pubblico, hai superato te stesso LOL

    • brillanteeugenio Says:

      Quello un attacco di panico?!? Mi sa che allora non hai mai avuto un VERO attacco di panico! Comunque, fatti venire un attacco di panico prima di scrivere il tuo blog! Ti faresti un favore mica da niente, eh!
      Rimane il fatto che puntualmente scarichi la tua merda quotidiana su chi ti circonda attraverso il tuo blog, protetta da uno pseudonimo che ti consente di sparare a zero su tutti, e in modo del tutto violento. Perché non ti firmi con il tuo vero nome? Scommettiamo che la voglia di aggredire verbalmente scompare improvvisamente? Sono strasicuro che molta arroganza da ‘ esperta che sa tutto e mo ti spiega lei ‘ sparirebbe. Prova.

  4. Silently Says:

    Mh, almeno io per sparare merda ho aperto un blog MIO, invece di andare a farlo su quello di altri :D

    In quanto a firmare col mio vero nome, bè, direi proprio “il bove che dice cornuto all’asino” XD

    Vedi, mi fai talmente tanto lollare che non resisto a non risponderti (non sia mai ti annoi e non mi scrivi più!)

    • brillanteeugenio Says:

      Ma se hai persino la mia mail! Potresti addirittura scrivermi in privato, per me sarebbe lo stesso. Il punto è che io non sparo merda gratuitamente sugli altri per farmi bello, come invece fai tu. Riesci a vedere la differenza? Ci riesci? Ma hai idea di quanta gente hai offeso senza motivo? Da Vignola a Pastore, addirittura Roth, e qualcuno, tale Pino, ha anche sottolineato che non potevi mettere Libero e Roth sullo stesso piano. Insomma, ormai dovresti avere una visione d’ insieme mica da poco! E tu ti ritieni onesta, giusta? Qui non ti prende nessun un attacco di panico? A me verrebbe, sapendo che ho attaccato delle persone senza ragione alcuna solo per cercare di farmi bello di cosa non si sa.
      O la tua sensibilità emerge solo quando sei dentro un mezzo pubblico pieno all’ inverosimile? Ma le persone credi non sentano nulla? Leggere tanta cattiveria offensiva credi non lasci un segno certamente non piacevole? Pensi che alla gente quel posto l’ abbiano regalato? O lo hanno conquistato facendo il loro lavoro per molto tempo senza mai offendere qualcuno? Ma tu sei veramente convinta che sapresti fare di meglio? Meriteresti di essere al loro posto? Stando a quello che leggo, non credo tu possa ambire a tanto. Non pensi? O ritieni che dovresti esserci al posto di un Vignola, giusto per fare un nome? Cazzo, ma hai 28 anni, ma così pensi di conquistare un posto tuo nel mondo? Con sto atteggiamento da vecchia sfigata che parla male di tutti solo per parlare male? Poi, sei sicura di essere compentente? Se hai la cultura che dici di avere, falla girare anziché insultare, che è pieno di ignoranti che si fanno imboccare senza mai sviluppare un pensiero critico autonomo, che si fanno guidare come tanti coglioni privi di pensiero …

  5. sarottola Says:

    Secondo me non è un troll, è uno che ha rosicato che non gliel’hai data. Probabilmente l’hai insultato come solo tu sai fare e lui lì per lì non ha saputo cosa dirti, poi gli è venuto in mente e allora è venuto a scrivere sul blog.
    Plausibile?

    • brillanteeugenio Says:

      Dal momento che Silently si nasconde dietro uno pseudonimo, dubito possa avere il coraggio di dire qualcosa in faccia a un Vignola o un Pastore. Men che mai a me, ti assicuro.
      Per quanto riguarda la tesi da te esposta, peccato che l’ abbia già detto io nei confronti di Silently e del suo veleno gratuito, quindi, mi spiace, siete alla frutta e state cercando disperamente di fare bella figura senza riuscirci mai. Tolgo ogni dubbio circa la tua ipotesi: non credo la signorina in questione incontri i miei gusti o possa essere definita attraente. E cerco di rimanere gentile.
      Vi ricordo invece per l’ ennesima volta l’ unico punto che tutte tralasciate: quando una è in torto, se è intelligente, dovrebbe perlomeno tacere.

  6. sarottola Says:

    “quando una è in torto, se è intelligente, dovrebbe perlomeno tacere.”

    quindi sei PURE stupido?

    wow

    Vabbè, è stato un piacere, io ho di meglio da fare, spassati, eh. Tipo…da solo…

  7. brillanteeugenio Says:

    idozia ai massimi livelli appena esposta da saratrottrola

  8. Perchè io ti vogliobbene come se fossi normale. « ConversazioniMetropolitane Says:

    […] 8 – Oh God, they’re Back! (Godspeed You! Black Emperor @ Estragon, Bologna 26/01/2011) 9 – Giuovin Donzelle in crisi. 10 – Bud Spencer Blues Explosion + Low Frequency Club @ Circolo Degli Artisti, Roma […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: