Singletudine: (dis)illusioni per l’uso

by

Intanto si sta soli per contingenza e non solo per scelta.
Chi vi dice che sta attraversando una fase della propria vita in cui vuole stare solo dice una mezza verità (l’altra mezza è una cazzata).
Se incontrasse una persona interessante manderebbe a quel paese tutti i bla bla bla ( psico-logici: sto finalmente capendo chi sono, sto imparando a conoscermi a fondo, sto scoprendo di potermela cavare da solo ….; ego-illogici: non ho bisogno di nessuno, già non mi sopporto da solo, sto così bene da solo…)
Dopodiché tocca vedere come uno si vive questa condizione, che uso ne fa.
La singletudine la puoi vivere in diversi modi, io ne ho rintracciati quattro (in effetti potrebbero essere un centinaio ma poi si sovrappongono, ne restano quattro).
Singletudine Addolorata
i giorni passano e non trovi uno straccio di persona. Sei vestita a lutto anche se ti vesti con tutti i colori del mondo e la gente lo vede da lontano che questa cosa ti fa star male. I tuoi non ti danno tregua, tu non ti dai tregua. Gli altri sono tutti più felici/appagati/stabili/realizzati/spensierati/ di te. La tua amica storica ha già un figlio ed è in attesa del secondo, siete cresciute insieme, avete fatto lo stesso percorso insieme, ma tu a un certo punto ti sei piazzata alla fermata di un autobus che non passerà mai. Non scopi mai.
Singletudine Permalosa
fondamentalmente sei incazzato con l’altro sesso, vorresti fartele tutte (o vorresti farteli tutti). Stare solo per te è un risarcimento e non una condizione. Per questo disprezzi le coppie, per te sono tutte improbabili e infelici. Ti chiedi se c’è qualcosa che non va in te ma non può essere che qualcosa non vada in te. Sei selettivo e antipatico fino quasi a starti sul cazzo ma essere esigenti per te è un pregio e non un difetto e dunque ti ritiene un tipo estremamente simpatico. A casa tua ci fai entrare pochissime persone: l’idea che ti sporchino il pavimento in gres ti manda ai matti, se poi ti fumano in camera potresti non dormirci la notte. Sei attratto/attento in modo maniacale alla cura che la persona che ti interessa ha di se stessa.
Singletudine Godereccia
non ti fai problemi se a una certa stai ancora solo. Magari se li fanno altri per te ma tu viaggi alla grande per conto tuo. Sei una sorta di monodose infinita. Non devi mettere al corrente nessuno al di fuori di te di quello che vuoi fare. Non conosci le tariffe telefoniche alla you&me, i pranzi dai suoceri, i suoi amici, le sue paranoie. Ti muovi in mezzo alle persone con disinvoltura, ti permetti grosse bevute mentre i tuoi amici in coppia si limitano a una media, compri solo quello che piace a te, mangi solo quello che piace a te, fumi quanto e quello che più piace a te, non ci sono date da ricordare né ricorrenze da festeggiare. In vacanza ci vai con gli amici e se questi sono tutti impegnati vai con avventure nel mondo. Non dai priorità al sesso, se lo fai ok se non lo fai ok lo stesso.
Singletudine Ponte
Ok sei solo. Capita. Non sei alla canna del gas come l’addolorato né incazzato col mondo come il permaloso e non vuoi nemmeno fare l’eterno Peter Pan come il godereccio. Non hai trovato ancora la persona che fa per te ma è con la persona che fa per te che vorresti progettare qualcosa di bello. Nel frattempo cadi e ti rimetti in piedi, a volte cammini altre stai alla finestra, altre volte corri. In fondo in fondo sei un ottimista e ci credi nell’amore, cazzo se ci credi!

Annunci

Una Risposta to “Singletudine: (dis)illusioni per l’uso”

  1. Adam Trema Says:

    ahah

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: