Mari e Monti

by

Poi torni da una settimana di campeggio all’Elba senza capire se l’isola è più mare o più montagna, come dire non sai se ti piacciono più i Beatles o i Rolling Stones.
Servono maschere, boccaglio, scarpe da trekking, un paio di costumi, 2 magliette, 2 calzoncini e un pile per la sera che fa freddo. E basta.
I fondali sono pazzeschi, i sentieri che tagliano l’isola pure. Il bianco locale sta intorno ai 12°, il pesce è buono ma non nei locali turistici, come al solito. In uno di questi un ristoratore locale dopo aver preso le ordinazioni ci ha salutato con un “mangiate divertendovi”. E’ diventato il leit motive della nostra vacanza.
Ho ascoltato musica pop dance anni 80 al bar del campeggio e in macchina del mio amico.
Ho anche sonnecchiato per ore sullo sdraio della piscina del campeggio.
Ho letto un po’ di Bukowski.
Ho smarrito un po’ di paranoie metropolitane.
A volte ti chiedevi perché non cercavi compagnie nell’altro emisfero. Altre volte ti chiedevi perché avresti dovuto farlo.
Il più delle volte non ti chiedevi niente.

Annunci

Tag:

2 Risposte to “Mari e Monti”

  1. Sciuscia Says:

    Eh, l’Elba è una ficata.

  2. Federico Tomassetti Says:

    Mmm forse potrei vincere la mia diffidenza per le isole e i luoghi ristretti…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: