Cape Fever

by

37 e quattro di febbre e anni.
Meglio che 38, che in quel parallelo è bastato un pennarello per dividere in due un paese.
Strano che sopra sei povero e sotto ricco.
Nelle campagne del Nord non coltivano neanche più il riso, stanno messi così male che la dittatura ha già contato un paio di volte i peli del culo dei contadini. Non sai niente di loro, che fanno, quanti ne muoiono, quanti nascono.
A Sud vivono decine di milioni di persone in una città sola, hanno grattacieli, macchine, tecnologia avanzatissima, cinema e tante di quelle associazioni umanitarie pari solo alle percentuali di smog che gli abitanti di Seoul mangiano tutti i giorni.
Chi stava in mezzo s’è ritrovato tagliato in due: metti un braccio sopra, l’altro sotto, un testicolo nella Corea del Nord, una tetta in quella del Sud.
Vattelo a riprendere poi un pezzo di te dall’altra parte. Vagli a dire alle guardie nella striscia di confine che un occhio è finito sotto il tappeto del tipo che abita a Busan o che tua sorella sta a Pyongyang e vorresti sapere almeno come se la passa.
Ecco, se immagino che potevo starci io lì, sopra o sotto, o che la mano che impugnava quel pennarello poteva essere la mia mi rendo conto di quanto la vita, dove nasci intendo, sia solo un fottuto caso.
Detto questo, preferisco la febbre dai 38 in su. Dai molto più senso alle cazzate che scrivi.

Annunci

Una Risposta to “Cape Fever”

  1. mmaninafutura Says:

    I confini e i muri, specie quelli tracciati dall’uomo, sono la semplice proiezione della stupidità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: