Archive for the ‘ConVersando’ Category

Fatteli, du’ conti.

6 luglio 2011

Silently: se tu esci con uno, no?
Silently: un paio di volte
Giuglia: eh
Silently: poi gli mandi due sms
Giuglia: eh
Silently: e quello nun te risponde
Silently: lo chiami due volte
Silently: e nun te risponde
Silently: nun se fa sentì per due settimane
Silently: tu che pensi?
Giuglia: mavaffanculova
Silently: ecco
Giuglia: mi pare chiaro il mio pensiero
Silently: e allora perchè c’è gente che non capisce?
Silently: se nun te rispondo mai
Silently: diosanto
Silently: fatteli du conti invece de continuà a rompe er cazzo
Silently: mo come glielo dico?
Silently: madò porello, è così caruccio
Giuglia: “se nun te rispondo mai diosanto fatteli du conti invece de continuà a rompe er cazzo”
Giuglia: io consiglio di scrivergli cosi
Silently: sono troppo sensibile, vè?

[Silently]

Annunci

Incoraggiamenti.

25 maggio 2011

Silently: “Madre, ho incontrato l’uomo della mia vita sull’autobus.”
Madre: “Un altro?”
Silently: “No è sempre lo stesso di tutte le mattine.”
Madre: “Ci hai parlato?”
Silently: “No ancora no.”
Madre: “Allora lascia perde, tanto è fidanzato.”

[Silently]

Si, comunque ciao lo stesso.

3 maggio 2011

La vostra Giuovin Donzella preferita alla FNAC, stazionata davanti ad un deserto banco ‘Ritiro Ordini’.

GiuovinDonzella: “Ciao!”
Commesso Con Maglietta FNAC Che Si avvicina Al Banco: “Non mi occupo io di questa sezione.”

[Silently]

Il ruggito della lucertola.

16 novembre 2010

Protagonisti, in ordine alfabetico: Giuglia, Selly il Rottweiler di Giuglia, Silently.

Giulia: Selly stava a rompe le palle a una lucertola
Giulia: cioè stava a fa tipo la veglia funebre
Giulia: e la scuoteva con la zampa ma questa niente
Silently: porella
Giulia: stava a panza all’aria rigida tipo morta
Giulia: poi ho fatto anda via Selly
Giulia: l’ho presa con la paletta per rimetterla tipo di là che non ci arriva Selly
Giulia: e mi s’è girata con la coccia tipo ROAR
Silently: essì me immagino
Giulia: bocca aperta
Silently: roar
Silently: essì
Silently: roar, comunque
Silently: la lucertola svenuta
Giulia: comunque era viva, carina
Silently: non riesco a smette de pensà
Silently: roar
Silently: e anche un po’ bioparco, ma quello da ieri
Silently: però colla lucertola ce sta bene

 

[Silently]

Può esse

5 agosto 2010

Casa Bonagura, ore 21, 100° giorno di Viola

Paolo, papà: “insomma…i prossimi?”
Magnolia, mamma: “dai che serve na cuginetta per Viola!”
Cecco: “visto che Cesare e Eleonora se so fatti la macchina più grande me sembra chiaro che…”
Cesare: “la macchina era per il viaggio in Montenegro più che altro..”
Cecco: “ma che ce vai a fa in Montenegro?”
Cesare: “ce sta un mare da paura e i parchi naturali, ignorante”
Cecco: “in Montenegro?”
Eleonora.”in Montenegro!”
Cico: “allora i prossimi so Cecco e Eva”
Eva: “non penso proprio! Pure Magnolia m’ha appena detto che so ancora giovane”
Cico: “ma non ce n’hai 31?”
Eva: “mbè..si!”
Cico: “e pensi de esse ancora ggiovane?”
Eva. “e te invece, che pensi de fa? Me sembra che te stai anvecchià a forza de sta così, nooo?
Cico: “è che c’ho un caratteraccio, e poi sto aspettà che passa la legge…quella della fecondazione assistita per single artificiali senza scopo di lucro…”
Cecco: “i prossimi so Federico e Miriam, a settembre entrano nella casa nuova…se na coppia decide di farsi na casa più grande…e ce sta pure anvestì un sacco de soldi…”
Cesare: “ao te c’hai sta fissa che se uno se fa qualcosa de più grande è perché poi deve fa un fijo!”
Cecco: “sennò che te la fai a fa na cosa più grande, se cerchi no spazio più grande non è per te che ce sei stato bene fino a mo ma per chi deve arrivà o no?”
Paolo, papà: “eh già”
Magnolia, mamma: “nella maggior parte dei casi si”
Eleonora.”probabilmente…”
Eva: “magari uno vole solo sta più comodo”
Cesare: “me prendo n’altro pezzo de torta, chi la vole?”
Cecco: “eccolo!”

non me pare vero..

30 luglio 2010

Ore 12, appartamentino sito in San Lorenzo, dopo qualche ore di sali e scendi dalla scala

papà: “ma tu sei stanco?”
io: “io? Noooo perché tu si?”
papà: “no figurati è che rispetto a qualche tempo fa magari dopo un po’ le gambe le sento…”
io: “ma se non sei salito manco una volta sulla scala….”
papà: “vabbé il bagno l’ho fatto salendo sulla sedia…”
io: “non se più quello de na volta!”
papà: “non sono più che…..?!?!”
io: “dai che ti levo il telo dal divano e ti stendi due minuti….”
papà: “che stronzo!”
io: “facciamo così: do un’altra mano al soffitto del soppalco poi scendo a prendere qualcosa da mangiare e quando risalgo accosto le persiane…..”
papà: “sei proprio stronzo! Ricordati il caffè”
io: “ok”

Perchè, in fondo, sono solo una vigliacca.

21 giugno 2010

Potresti essere mia figlia
Certo se la tratti così, tua figlia, non ti stupire se scappa in Brasile con un travestito pur di sfuggirti.

Io credo che tu valga molto di più di quanto ti sto offrendo
(‘Però sticazzi, di più nun me ne scuci‘).

Lasciamo passare questo brutto anno di crisi e vediamo poi di offrirti quello che veramente meriti l’anno prossimo‘.
Dove l’ho sentita questa?  Ah sì.
L’anno scorso.

Io sono l’unico quest’anno che ha aumentato gli stipendi
Se per “aumento” intendi quella cifra che ancora non permette al mio stipendio mensile di scavallare le 4 cifre, io lo direi con un po’ meno orgoglio.

Io sono stato completamente sincero con te, e spero che vorrai continuare a collaborare con noi’
Anche io voglio essere completamente sincera come te: se rimango, è perchè sono molto affezionata a questa azienda che mi tratta proprio come una figlia, e non certo perchè non mi posso permettere di stare delle settimane a cercare un nuovo lavoro.

[Silently]

Taboo alcolico – Parte II

14 maggio 2010

Definizione: si usa per far dormire i bambini

Amstrad: Alcool
Jaja: Gas

(Soluzione: Camomilla)

[Silently]

SuXGiù.

4 maggio 2010

Silently: senti ma a che ora c’è la festa?

amstrad: alle 10 su per giu….. secondo te l’accezione su * giù = in mezzo può essere considerata esatta?

Silently: si, io te l’appoggio

amstrad: meno male che conosco donzelle dalla mente così malleabile e acuta

Silently: ti posso citare nel mio blog?

amstrad: Certo, se lo vuoi far chiudere in due giorni.

[Silently]

Taboo alcoolico.

27 aprile 2010

Parola da indovinare: Estintore.

Definizioni: “Sta attaccato al muro… E’ Rosso…”

amstrad: “SANGUE!”

[Silently]