Posts Tagged ‘owen pallett’

Owen Pallett, Micah Hinson @ Circolo Degli Artisti (06/12/2010)

8 dicembre 2010

Sarò breve.

Hinson sembra appena uscito dalla riabilitazione, tipo un Bob Dylan dei poveri con una chitarraccia male amplificata e ancora peggio distorta.
Simpatico, eh?
Però se mi chiedete ‘Ci vado a vederlo?’ la mia risposta è ‘No’.

E invece Owen Pallett.

A parte che è stato ammmore a prima vista; si è presentato da solo sul palco col violino stretto tra quelle ditine affusolate, jeans camicetta bianca e giacchetto alla minonno, ciuffetto emo (vedi diapositiva sopra), una vocetta leggera leggera a salutare il pubblico.

Poi si è piazzato lì, accanto alla tastiera, ha imbracciato quel violino e ha cominciato a giocherellare col campionatore: in pratica, se l’è cantata e se l’è sonata.
Un’ora e mezza a creare orchestre d’archi, ritmi coinvolgenti o mormorii giocosi.

Avevo sentito ‘Heartland’, il suo ultimo cd, un paio di volte, ma non mi aveva preso poi così tanto, finchè non l’ho visto coi miei occhi.

Oltre alla fantasia nella produzione dei suoni da campionare, e che vogliamo tralasciare la voce?
Un angioletto, da mettere sul comodino a cantarti la ninnanna tutte le sere. Sembra quasi abbia un filtro che gli permette di tirar fuori una cosa che a me, m’ha fatto rimanere a bocca aperta.
E’ stato vero *LOVVO* al primo verso.

A tutti quelli che avevano detto ANNAMO OH SE VEDEMO LA’ e poi son rimasti a casa: caRcola avete fatto ‘na cazzata.

 

[Silently]